Comunicazioni di servizio

Nuovi orizzonti per Studio Ikebana

27/11/2014
Nuovi Orizzonti per Studio Ikebana

Sono davanti allo schermo del PC, insieme a una tazza di tè e al rumore delle onde che fanno da sottofondo al ticchettio dei tasti. Sfortunatamente non mi trovo in una località di mare, infatti (per ora) mi accontento di Youtube e della mia scrivania di Forlì. Tutta questa introduzione mi serve per sgranchire le dita e la mente prima di attaccare con il tema principale di questo post, ovvero i cambiamenti al sito, al blog e all’intero progetto Studio Ikebana. 

Nell’ultimo periodo, complice il fatto di aver chiuso una collaborazione che mi portava via molto tempo, ho ripreso finalmente in mano questo posto virtuale e tutto quello che gli ruota intorno.

Ho fatto i compiti: in base alle analisi e all’ascolto ho preso delle decisioni particolari e imboccato una strada precisa. Ho impostato la mia strategia e scelto gli strumenti necessari. Alcuni tool che uso e che userò sono in parte già ben in evidenza sul sito e tra le novità spiccano le neonate pagine Facebook Studio Ikebana Social Media Manager e G+ Studio Ikebana – Social Media Manager – Forlì.

Con tutto questo ambaradan raggiungerò gli obiettivi? Non lo so, ma aggiusterò il tiro strada facendo e se farò errori imparerò da questi.

Una cosa la so: senza il tuo appoggio, proprio di te che stai leggendo ora, il progetto online per imparare a “usare i social senza stress” faticherà a raggiungere gli obiettivi fissati. Per questo ti chiedo di accompagnarmi e di accompagnare Studio Ikebana verso nuovi orizzonti.

Prometto che il viaggio sarà antistress e insieme vedremo come usare i social media evitando di farci venire il fegato amaro.

Come puoi aiutarmi? Commentando, interagendo sui social con domande e richieste (ricordi #socialquesito?), iscrivendoti alla Newsletter e condividendo gli articoli che ti piacciono. Mi aiuterai anche con critiche costruttive che mi permetteranno di migliorare.

 

Curiosità tecniche e novità

Dopo l’annuncio sentimentale è il momento di vedere alcune delle principali novità del blog/sito Studio Ikebana.

  • Nuovo tema WordPress. Ho fatto shopping e mi sono innamorata di questo tema che si chiama Hemlock. Mi piace molto perché è semplice ma d’impatto, si può modificare in maniera piuttosto facile e ha tutto quello che serve. L’unica pecca è la mancata gestione diretta della tipografia… Ma giocare con i vecchi cari CSS non fa mai male.
  • Filosofia inglobata da Chi sono. Ho rivoluzionate le pagine statiche e come prima cosa ho letteralmente potato la vecchia pagina Filosofia, inserendo gli stessi concetti nella pagina Chi sono. Questa poi è stata ampliata anche con una piccola infografica a tema “approccio di Marina ai social fin dal 2008”, con una piccola chicca dedicata a chi frequentava Meemi (ora defunto).
  • Consulenza. La gamma dei servizi offerti si restringe, questo dopo una riflessione lunga e in parte dolorosa: ho deciso di specializzarmi e di offrire un tipo di Consulenza che non danno le agenzie del tipo “faccio di tutto un po’”. Preferisco essere un laser e non disperdere energie.
  • Internauta avvisato, mezzo salvato. Premessa: lavorare come freelance non vuol dire lavorare sempre e con tutti. Crisi o non crisi, se la persona che ho di fronte non vuole accettare la linea di condotta descritta in Per lavorare insieme… allora temo di non essere la consulente giusta, quindi faccio un sorriso, saluto e auguro ogni bene. La decisione di creare questa pagina è in linea con il concetto di lavorare insieme senza stress: ci portiamo avanti con una sorta di mini-accordo preliminare e siamo tranquilli.
  • Un ciao alle nuove pagine Facebook e G+. Come ho già accennato, si aggiungono due nuove pagine al mio “parco social”. Il piano editoriale si complica un po’, ma sono ottimista sulle possibilità che offriranno.
  • Il profilo Facebook Marina Ravaioli CV verrà dismesso a breve. L’esperimento ha perso di significato e viene sostituito dalla pagina Facebook di Studio Ikebana e dal mio profilo personale su LinkedIn.

Per ora mi fermo qui con le comunicazioni di servizio. Il tè è finito e le onde continuano a sciabordare da Youtube. Alla prossima e non dimenticare di raccontarmi le tue esperienze, stressanti e non, sui i social media!

 

Nessun Commento

Lascia un Commento