Comunicazioni di servizio

Pittore di Successo è uscito dal bozzolo

17/06/2015

Ti avviso subito… Questo è un post réclame + ringraziamenti vari per la mia nuova creatura: Pittore di Successo.

In questo post non ci saranno trucchi pratici, cattivi esempi&Co, ma solo il racconto di fatti miei e alcuni ringraziamenti. Lettore avvisato, mezzo salvato!

Dunque, veniamo a noi: visto che ogni giorno c’è qualcosa di nuovo da imparare, da mettere in pratica e da testare, ho deciso di fare un po’ d’ordine nella mia testa e distillare quello che ho imparato su Web e Marketing negli ultimi anni, e che continuo a imparare giorno dopo giorno.

Facciamo un passo indietro…

Devi sapere che per via del lavoro nell’ultimo periodo ho messo un po’ da parte la mia grande passione, cioè la pittura.

Lei, sentendosi esclusa per troppo tempo, è rimasta zitta zitta in un angolino. Io non dipingevo più cieli e galassie, così la mia passione si è accoppiata a un’altra passione, quella per il Web. Lo strano miscuglio si è trasformato in un’idea che è cresciuta piano piano, tipo un bruco o un baco da seta.

Comunque, a un certo punto l’idea si è chiusa in un bozzolo e, tra una consulenza e l’altra, mi sono resa conto che doveva uscire e diventare una farfalla.

Così Pittore di Successo è uscito dal bozzolo con uno scopo molto chiaro nella mia testa e nel mio cuore: essere un posto dove i pittori possono capire come promuoversi online e come sfruttare al meglio gli strumenti che il Web offre. In pratica è il concentrato di quello che avrei voluto sapere io anni fa.

 

Famo du chiacchiere, signò?

A chi parlo su e con Pittore di Successo?

 

Parlo a quelli che ora fanno un’altra professione ma che nel cassetto hanno il sogno di vivere di pittura.

Parlo a quelli che già riescono a pagare le bollette vendendo i loro quadri ma che vogliono riuscire a promuoversi meglio usando gli strumenti online.

Parlo a quelli che: giù la testa, pennello in mano, colori pronti e PC a poca distanza.

Parlo a quelli che sono stufi di filosofeggiare in maniera astratta e vogliono la concretezza di fare qualcosa con gli strumenti che il 2015 offre (e che i pittori del passato nemmeno immaginavano).

Parlo a quelli che vogliono #viveredipittura e vanno avanti nonostante i continui “ok, dipingi ma… di lavoro vero, che fai?”

 

Perché lì e non qui

Potresti dire: “ma hai già un blog dove parli di comunicazione, social ecc… Perché ne dovevi per forza aprire un altro e rompere le scatole?”

Il perché è semplice: ho un target (leggi pubblico) molto specifico al quale voglio parlare da “pittore a pittore”, in più avevo voglia di provare quel bel giochino che è Squarespace per vedere di consigliarlo o meno ai miei clienti.

Ho conosciuto la piattaforma Squarespace tramite Samuele Onelia, che ringrazio di cuore per l’aiuto e il supporto: a buon rendere! Sappi che Samuele è l’autore dell’Italian Indie podcast, dove intervista gli italiani che hanno creato il loro business da zero portandolo al successo (mai sentito? Finito di leggere vola ad ascoltarlo, che fa bene!)

Oltre a Squarespace, Pittore di Successo nella sua esecuzione mette in pratica un processo diverso rispetto a Studio Ikebana, che ha qualche anno e parecchi errori di più… A partire dal nome poco gradito alla SEO e ai motori di ricerca. Che vuoi farci, ero gggiovane e creativa nel verso sbagliato…

 

Un ringraziamento speciale

Quello che vedi ora nel progetto Pittore di Successo è la centrifuga e il risultato di quello che sto imparando da gente molto più avanti di me e che cerco di inseguire con impegno.

Alcune delle mie fonti principali d’ispirazione, che ringrazio per l’esempio costante e le perle che regalano, sono Frank Merenda e Piernicola De Maria (ascolta il loro podcast Business Caffeina se non sei debole di cuore, e seguili in ogni dove sul Web).

Un’altra grande fonte d’ispirazione e tesori tutti da leggere è Marco Lutzu con il suo Arsenale del Copy e i suoi segreti per il copywriting serio e che vende.

Per me questi tre “delinguenti” sono stati e sono ancora adesso l’unione tra un uragano e un terremoto: oltre ad essere dei maestri in quello che fanno, riescono a mostrarmi le cose da un punto di vista diverso, quello di aziende che funzionano sul serio. Quindi un ringraziamento mi sembra doveroso farlo perché, alla fine della fiera, l’idea del nuovo progetto si è sviluppata e si sviluppa anche grazie ai loro spunti e alle fonti internazionali che mi hanno fatto virtualmente conoscere, primi fra tutti Al e Laura Ries (li trovi in italiano su Brand Positioning Italia).

Un ultimissimo ringraziamento alla mia cara amica Francesca Luciani che mi sopporta quando ho bisogno di confronto e conforto. Di lei ti linko il progetto Emetofobiaonline per debellare una paura che condiziona parecchio chi ne soffre.

Bon, per ora chiudo qui e grazie se sei arrivato a leggere fino alla fine. Il prossimo post sarà meno sentimentale e più pratico, promesso! 😀

4 Commenti

  • Rispondi Francesca 17/06/2015 at 15:09

    In bocca al lupo per questo nuovo e fiammante progetto. Grazie a te, Marina. 🙂

    • Rispondi admin 17/06/2015 at 15:36

      Daje! 😀

  • Rispondi Silvia 21/07/2015 at 07:12

    Ciao Marina, bellissimo progetto! Quando si arriva a questa fase il più è fatto e si è pronti a prendere il volo: complimenti. Ti serguirò cercando tra le righe il profumo di trementina e dei tubetti appena aperti. Ah…e ti adotto, ovviamente! 😉 #adotta1blogger

    • Rispondi admin 22/07/2015 at 17:15

      Ciao Silvia, grazie mille per il supporto e l’adozione! 🙂 Faccio del mio meglio ma ancora ce ne vuole per prendere il volo come si deve… Ma ce la farò! E sempre W colori&pennelli! Per quanto mi riguarda, io “sniffo” direttamente il petrolio XD

    Lascia un Commento