Buoni e Cattivi

URP sei un covo di Vogon?

09/06/2015

Capita che con tutto questo trambusto, per non dire casino, sulla questione #cookielaw tu abbia bisogno di un chiarimento dalla fonte.

Che fai? E niente, vedi come puoi contattare il Garante e scegli la modalità che più ti piace tra quelle presenti: indirizzo per lettere cartacee o piccione viaggiatore, fax, diversi numeri di telefono e indirizzi di posta elettronica.

Bon, gli scrivo dato che odio telefonare e se posso lo evito. Poi diciamola tutta: l’informazione scritta rimane e c’è meno probabilità di capire male o di non ricordare bene la conversazione.

Scrivo e spiego il mio dubbio: stimo che per la risposta, bene o male, sarebbero bastate 2 righe con un fai così o non fare niente.

Eeeee, invece no…

La mail che mi è arrivata dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Garante della Privacy può essere riassunta circa così:

 

Gentile Utente,
in relazione alla Sua comunicazione in data xxxx u.s.., al fine di fornirle le informazioni richieste, La invitiamo con la presente a telefonarci , dalle xx.00 alle xx.00, dal lunedì al venerdì, al numero telefonico: 06 xxxxxxxxx oppure, se preferisce, a fornirci un Suo recapito telefonico al quale contattarla.

Cordiali saluti                               

 

Perché non devi copiare le mail del Garante

Torna un classico di questo blog: il cattivo esempio da non seguire.

Sai già che certe email non mi piacciono proprio, tipo quella del post “Una mail ti ucciderà”, e mi batto insieme ad altri colleghi per sensibilizzare le persone su questo tema.

Quindi, per favore, cerca di non seguire l’esempio del Garante… Non scrivere così ai tuoi clienti/utenti perché:

  1. sembri un robot senz’anima (va bene al casello autostradale ma non in altri contesti)
  2. costringi la persona che ti ha contattato a comunicare per forza con una modalità diversa da quella che aveva scelto (che stressa!)

 

Riscriviamo la mail?

Ecco come avrei scritto la risposta alla mia domanda. Certo invento un po’, ma questo è quello che mi sarebbe piaciuto leggere come utente di un servizio.

 

Salve Marina,
nella tua mail del 6 giugno hai chiesto come comportarti per essere in regola con la normativa nel caso in cui succedesse X.

Confermo che anche per X bisogna fare Y e Z, mentre non serve K.

Se hai bisogno di chiarire altri dubbi puoi chiamarci dalle 10.00 alle 13.00, dal lunedì al venerdì, al numero 06 xxxxxxxxx. Se preferisci, lasciaci il numero e ti richiameremo.

Spero di esserti stato utile, buona giornata,

Pinco Pallo

Garante per la protezione dei dati personali
Ufficio Relazioni con il Pubblico

 

 

Distinti saluti, Signora Ravaioli, dai Vogon

Mentre stavo per pubblicare il post mi è arrivata una seconda mail dall’URP. Si tratta di una ri-risposta a una seconda mail. Qui facevo notare che sarebbero bastate 2 righe scritte da un essere umano e che, nel caso, li avrei chiamati fin da subito.

 

Gentile Signora Ravaioli,

(parte in cui viene detto ancora una volta di telefonare negli orari X e Y al numero 06 xxxxxxxxxx)

Distinti saluti

 

Mi sono sentita circondata da Vogon… I terribili alieni burocrati della “Guida Galattica per Autostoppisti”.

Devo essergli stata così antipatica che, non potendomi mandare direttamente a quel paese, i “cordiali saluti” sono diventati “distinti saluti”… La formula di chiusura più fredda della lingua italiana.

Questa risposta, oltretutto, evidenzia l’assoluta volontà di NON essere d’aiuto: fin dalla prima volta sarebbe bastata una semplice risposta alla mia mail di richiesta d’aiuto. Invece alla fine mi hanno mandato una mail peggiore… Ma personalizzata eh!

Quindi, se anche tu non vuoi passare per un burocrate Vogon quando scrivi, contattami e parliamone 😉

E comunque: Ssssigggnorinaaa prego… (cit. la Signorina Carlo della mitica Anna Marchesini).

 

2 Commenti

  • Rispondi lamiaprivacy 12/06/2015 at 15:42

    Ma alla fine la tua domanda qual era?
    Se serve ancora una mano scrivici anche in privato o leggi qui:
    Cookie: la disciplina applicabile e le criticità del provvedimento del Garante – http://wp.me/p5ltXn-G
    #cookielaw: the day after (v. 0.9) – http://wp.me/p5ltXn-df
    #cookielaw: esame senza sconti degli ultimi “chiarimenti” del Garante – http://wp.me/p5ltXn-hm

    • Rispondi admin 13/06/2015 at 13:00

      Ciao, grazie per gli approfondimenti 🙂
      Avevo chiesto lumi sulla profilazione e se le newsletter ci ricadevano dentro, in particolare per la notifica

    Lascia un Commento